In Lombardia si torna a volare

Via libera alla piena occupazione dei posti, ma il trolley “di grandi dimensioni” non è consentito.
Gli aerei potranno volare pieni, purché i passeggeri indossino la mascherina e abbiano una temperatura corporea non superiore ai 37,5.

Il governo ha infatti rimosso l’obbligo di distanziamento sociale a bordo, come si può evincere dal DPCM pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che permane invece all’interno dei terminal e di tutte le altre aree aeroportuali.

Oltre alla misurazione della temperatura prima dell’accesso all’aeromobile si fa riferimento anche alla garanzia della durata massima di utilizzo della mascherina chirurgica (non superiore alle 4 ore), prevedendo la sostituzione per periodi superiori, nonchè al sistema di gestione delle salite e delle discese dall’aeromobile.

Per l’aeroporto di Malpensa il 15 giugno ha riaperto, dopo tre mesi di fermo totale, il Terminal 1: il satellite Nord sarà riservato ai voli extra Schengen, quello Sud ai voli nazionali e dentro la Ue; chiude invece il T2, mentre Linate dovrà aspettare ancora alcune settimane

Nuovamente operativo, sempre dal 15 giugno, anche l’aereoporto bergamasco Orio al Serio.

Modalità d’imbarco: il DPCM vieta di salire a bordo con un bagaglio a mano “di grandi dimensioni”, buona parte dei bagagli sarà allocato in stiva.