Padiglione Lombardia a Vinitaly

,

Una vendemmia 2018 chiusa con numeri da record!
Un incremento della produzione del 55% rispetto al 2017 e un balzo del 121% delle DOCG.
Una presenza sempre più riconosciuta sui mercati internazionali, dove i vini lombardi sono ormai tra i principali ambasciatori dell’eccellenza vitivinicola italiana.
La Lombardia si conferma sempre più terra vitivinicola con una spiccata vocazione alla valorizzazione del territorio, attraverso azioni volte a recuperare una tradizione di grande valore con l’impiego di tecniche sempre più avanzate.

Sono queste le credenziali con cui i vini lombardi si presentano all’appuntamento con la 53ª edizione di Vinitaly, il Salone Interazionale dei Vini e dei Distillati che andrà in scena a Verona dal 7 al 10 aprile.

Quest’anno l’appuntamento con buyer, operatori del settore e giornalisti nel “salotto” buono del Padiglione Lombardia, allestito come da tradizione al secondo piano del PalaExpo, sarà più che mai nel segno della qualità.

A rappresentare il mondo vitivinicolo regionale saranno gli oltre 200 espositori che parteciperanno alla collettiva lombarda, che sarà tra le prime per numero di realtà presenti. Lo spazio a
disposizione di aziende e consorzi sarà complessivamente di 8.500 metri quadrati, di cui circa 4.000 allestiti, e sarà finanziato e realizzato da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia.

 

Palinsesto completo Padiglione Lombardia

 


I Consorzi presenti a Vinitaly 2019: Consorzio Franciacorta, Consorzio Tutela Lugana DOC, Consorzio di Tutela Moscato di Scanzo, Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Consorzio Vini Mantovani, Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano, Consorzio Vini IGT Terre Lariane, Consorzio Tutela Valcalepio, Consorzio di Tutela Vini di Valtellina, Consorzio Valtènesi, Consorzio Montenetto ed Ente Vini Bresciani (in rappresentanza dei territori di Botticino DOC, Cellatica DOC, San Martino della Battaglia DOC e Valcamonica).